VANILLINA DI ORIGINE EUROPEA

La vanillina deriva dalla vaniglia, la cui scoperta risale all’epoca precolombiana, quando era coltivata nell’America Centrale; in Europa è giunta solo ai primi decenni del 500 d.C..

Caratteristiche
Modalità d'impiego
Conservazione / Shelf Life
Logistica
Vantaggi
Dosaggi
Food Costs

La Vanillina PIDA è perfetta per donare ai dolci un’inconfondibile e delicata fragranza, senza perdere d’intensità durante la cottura. Viene impiegata per aromatizzare dolci da forno, creme, frutta cotta, gelati, sciroppi, liquori ecc.  

In pasticceria la vanillina trova un ampio uso sia in dolci che per i piatti salati, viene infatti impiegata per aromatizzare dolci da forno, creme, gelati, frutta cotta, sciroppi, liquori e vari prodotti da pasticceria. Viene principalmente usata per coprire gli odori, come quello non propriamente piacevole di lievito istantaneo, ma trova un grande impiego nell'industria alimentare per la preparazione di molte varietà di cioccolato e soprattutto per le tradizionali merendine. La vanillina può esser aggiunta anche al caffè.
 
24 MESI 
CONSERVARE IN LUOGO 
FRESCO E ASCIUTTO

Pezzo singolo Peso kg 1 Misure cm 13X8X3
Collo 9 Pezzi Peso kg 9 Misure cm 40X26X24
Strato 9 colli Peso kg 81
Pallet 7 strati Peso kg 567 Misure cm 800X120X190

» senza glutine

» aroma persistente anche dopo cottura

Per ogni cornetto da 120 g spolvera circa 7 g di prodotto.

Per ogni kg di farina si adoperano da 1.5 g di vanillina, costo medio di utilizzo pari a 0,03 €.